TUNNEL DEL BRENNERO: COSTI ESPLOSI PER CENTINAIA DI MILIONI E ANNI DI RITARDO MA LA GIUNTA LEGHISTA NON LO SA

Abbiamo posto delle domande e come al solito dalla Giunta leghista risposte non ne arrivano. Facile pensare che non si siano ancora resi conto di quello che sta succedendo. Tutti impegnati nei selfie e nelle bicchierate.

Dalla documentazione in nostro possesso sembrerebbe evidente che tempi di consegna dell’opera e costi preventivati non verranno rispettati. Ipotizzate difficoltà tecniche che riguardano il lotto “Tufles – Pfons” farebbero lievitare di oltre 1000 giorni la consegna della commessa con un maggiore esborso di circa 200 milioni di €; 14 mesi di ritardo stimato con un maggiore esborso pari a 15 milioni di € per il lotto “Pfons – Brennero”; un anno invece il ritardo e 3 milioni di € aggiuntivi per il lotto “Sillschlucht”; per ultimo il lotto “Sillschlucht – Pfons” con un anno e mezzo di ritardo e maggiori costi per 12 milioni di €.

Costi aggiuntivi che con buone probabilità saranno a carico del contribuente non essendo coperti da finanziamenti europei in quanto eccedenti rispetto al capitolato.

Non possiamo escludere ulteriori ritardi e lievitazione dei costi per il completamento dell’opera e, per certo, le non risposte ai nostri quesiti della Giunta leghista non aiutano a fare chiarezza.