TOLLERANZA ZERO PER MOLTI MA NON PER TUTTI

Il ruolo delle istituzioni dovrebbe essere quello di perseguire l’interesse generale senza piegarsi alle pretese di una singola parte. Certo le lobbies sono legittime come legittima è la loro attività di difesa o di promozione di interessi singoli. Ma quando i rappresentanti delle istituzioni ne fanno proprie le istanze per ragioni eminentemente elettorali siamo di fronte a una degenerazione del sistema. In Trentino Alto Adige è successo che la massima rappresentanza della nostra istituzione autonomistica si è mossa, facendo pesare proprio la sua funzione, a supporto di soggetti giá condannati a pene detentive. Strano che a tutelare i pregiudicati (pur riabilitati) sia proprio un rappresentante (a parole) del partito della “tolleranza zero”…per molti ma non per tutti.

Per chiarire questa imbarazzante vicenda abbiamo depositato una apposita interrogazione in consiglio regionale. Leggila qui.

La vicenda è descritta da “il Fatto Quotidiano” qui.

Qui l’articolo del quotidiano on line “Il Dolomiti”

Qui l’intervento del Consigliere regionale Degasperi nell’articolo del “Il Dolomiti”

 

Immagine di copertina ph “il Fatto Quotidiano”.