Smaltimento di rifiuti nell’impianto di Patone

patone rifiuti fanghi

L’impianto di Patone, presso il Comune di Arco, tratta lo smaltimento di rifiuti non pericolosi come legno, ramaglie, imballaggi leggeri, vetro ed inerti, che sottoposti a selezione e riduzione volumetrica, sono trasformati in frazioni recuperabili.

L’area è altresì deputata da anni all’estrazione di inerti e sin dal 1988 è stata autorizzata allo smaltimento di fanghi di cartiera sia chimici che biologici. La zona era stata scelta a suo tempo in quanto i fanghi, non potevano più essere assimilati ai rifiuti urbani e per questo non si potevano più collocare nella discarica della Maza. Nel 2014, visto il riempimento ormai totale dell’invaso della discarica di fanghi e la diminuzione degli apporti dalle cartiere, la ditta ne ha chiesto la chiusura.

Sarebbe stato avviato un progetto di copertura articolato in tre fasi e a seconda della tipologia di depuratore da nord a sud, dove sono trattati rispettivamente i fanghi biologici ed i fanghi chimici.

Abbiamo presentato un’interrogazione per avere maggiori dettagli sul progetto di chiusura in atto e sulla situazione dell’area interessata, con particolare riferimento alla sicurezza sanitaria e ambientale.


DETTAGLI DELL’INIZIATIVA

Segui l’iter dell’interrogazione dal sito della Provincia >>> cliccando qui <<<
Leggi la notizia sul sito ufficiale del Movimento 5 Stelle >>> cliccando qui<<<
Scarica il testo dell’interrogazione n. 285/XVI >>> cliccando qui <<<