OLTRE A TAGLIARE GLI STIPENDI, TAGLINO LE INDENNITA’

Colpito dalla vibranti parole che il Presidente della Provincia (pur sbagliando clamorosamente i dati) ha riservato ai lavoratori della Sanità, della Protezione Civile, della Scuola chiamati a rinunciare alle risorse accantonate per il loro contratto, ritengo che anche chi gode di trattamenti privilegiati  debba dare l’esempio e possa sostenere la causa.

Per questo ho depositato un emendamento al disegno di legge con cui la Giunta del Centrodestra taglia (tra l’altro) 20 milioni (e non 15 come sparato dal Presidente) per ridurre le indennità aggiuntive della Giunta provinciale e le indennità degli amministratori delle società partecipate per la durata dell’emergenza.

Mi permetto l’iniziativa considerato che dal dicembre 2013 ad oggi ho sempre rinunciato all’indennità di Segretario questore del Consiglio.

Le risorse potranno essere destinate al fantomatico riconoscimento economico per i lavoratori impegnati sul fronte del Covid per i quali la Giunta dei sacrifici non ha stanziato nemmeno 1 euro.