Mozioni

NO ALLA DISCARICA COMPRENSORIALE INERTI DI PILCANTE DI ALA

Pubblicato il
La ventilata ipotesi di riconvertire la ex cava di Pilcante in discarica di inerti rappresenta solo l'ultimo dei tentativi di deturpare il territorio Trentino, andando a modificare specifiche peculiarità, mettendo in serio pericolo il vivere quotidiano della  popolazione della Bassa Vallagarina, in questo caso, con riflessi negativi dal punto viabilistico e sanitario, ambientale, di deprezzamento…

CORRIDOI FAUNISTICI: FARE IN FRETTA!

Pubblicato il
Recenti fatti di cronaca hanno riportato all'attenzione dell'opinione pubblica gli investimenti di animali selvatici, maggiormente ungulati, durante i tentativi di attraversamento di sedi stradali, autostradali e linee ferroviarie. Si tratta di eventi purtroppo molto frequenti che possono avere conseguenze pesanti non solo per l’animale ma anche per le persone e i mezzi coinvolti, tenuto conto…

LA DISCARICA DI SARDAGNA VA BONIFICATA. PUNTO

Pubblicato il
Assistiamo increduli all'ennesimo episodio della saga della discarica di Sardagna, (leggi qui, sopralluogo al sito in presenza dell' On. Vignaroli) vicenda nella quale gli enti pubblici locali da anni operano per ridimensionare gli esiti giudiziari, dapprima omettendo di chiamare in causa i gestori e poi approvando alla chetichella una norma ad personam per sanare la discarica,…

Nella terra dell’Autonomia per risolvere i problemi si attendono i ministri

Pubblicato il
Ieri è andata in scena una rappresentazione che, se non comportasse gravi conseguenze per le famiglie, avrebbe anche un lato comico. Di fronte alla richiesta di riconoscere i buoni di servizio, pensati e finanziati dal FSE per conciliare i tempi tra lavoro e famiglia, per sostenere la natalità e l’occupazione femminile, anche alle famiglie con…

Deposimetri per l’ambiente in Valsugana, ma non diciamolo ai cittadini

Pubblicato il
Mai nessuno spazio sugli organi di informazione per le nostre proposte, soprattutto quando riguardano la Valsugana. Nessuno spazio qualche giorno fa per la proposta a sostegno della postazione 118 dell'ospedale San Lorenzo e nessuno spazio oggi per la proposta di posizionare deposimetri per valutare le polveri dell'acciaieria di Borgo Valsugana. È il giornalismo indipendente. DETTAGLI…

Alla sanità trentina servono proposte? Eccone una, per cominciare

Pubblicato il
Naturalmente sugli organi di informazione non ne troverete traccia. Il direttore generale dell'APSS vuole proposte? Senza stare a riprendere quelle già fatte eccone una fresca fresca a vantaggio di un territorio come la Valsugana finora sempre penalizzata dalle scelte dei politici. DETTAGLI DELL’INIZIATIVA Segui l’iter della mozione dal sito della Provincia >>> cliccando qui <<< Leggi…

La Vallarsa reclama soluzioni per la montagna. Detto, fatto!

Pubblicato il
La questione sollevata dal sindaco di Vallarsa è sicuramente rilevante e va affrontata con l'attenzione e la celerità che la cura per la montagna richiede. Considerato che le criticità rilevate dal sindaco Plazzer e dal suo concittadino Luca Cornali sulle modalità con cui si dovrebbe gestire un patrimonio come quello dell'edilizia pubblica sono condivisibili e…

Sì al collegamento ferroviario per l’Aeroporto Catullo

Pubblicato il
Forse non tutti sanno che...la Provincia ha il suo aeroporto di cui detiene una quota significativa e di cui indica il vicepresidente. Purtroppo, in particolare dal punto di vista dell'afflusso turistico, non si può dire che lo scalo abbia oggi un impatto significativo, sicuramente per la pochezza dei voli internazionali ma anche per l'inesistenza di…

Graduatorie di idonei nei concorsi per evitare rischi e dubbi

Pubblicato il
I concorsi per direttore in Provincia non prevedono oggi una graduatoria ma solo 1 vincitore. Vista la prassi di nominare sostituti direttore, ciò ha come conseguenza la relativa facilità nell'azzeccare il nome del vincitore e la scarsa motivazione degli altri aspiranti a partecipare. A questo si aggiunge la necessità di istruire nuovi concorsi per ogni…

Rivitalizzare i territori: un imperativo per il M5s

Pubblicato il
Nei territori dell’arco alpino, Trentino compreso, si sta assistendo ad una crescente concentrazione della popolazione e dei servizi nei grandi centri di fondovalle. L’aumento della densità nella aree urbane (come la Valle dell’Adige) sta accelerando la desertificazione nei comuni montani di servizi ed esercizi commerciali che non riescono a sopravvivere in un contesto di rarefazione…