ESCLUSIONI SCOLASTICHE: BUGIE DALLE GAMBE CORTE O DAL NASO LUNGO?

La legge prevede che la richiesta di documenti debba essere evasa dalla Provincia entro 30 giorni. Dopo l’infruttuoso tentativo dei comitati anche noi abbiamo tentato (9 settembre) di ottenere la FANTOMATICA LETTERA che leggenda vuole sia stata spedita a Roma per chiedere che tutti i bambini possano frequentare le scuole trentine.
Visti i tempi fuori regolamento con cui l’assessore Segnana risponde alle interrogazioni possiamo capire che anche il rispetto della legge sia considerato opzionale. Considerata però la banalitá della richiesta (una fotocopia) molti cominciano a credere che LA LETTERA NON ESISTA e che i proclamati interventi presso il Ministero della Salute abbiano seguito la sorte delle tante promesse elettorali relative alle opere pubbliche e agli investimenti clamorosamente rimasti nel cassetto.

Leggi l’articolo  del quotidiano “il Dolomiti”

 

 

Fonte foto