A22: quello che interessa ai cittadini e quello che interessa ai partiti

a22 concessione fugatti

Il 27 dicembre abbiamo ascoltato il presidente Fugatti pronunciarsi in merito alla questione A22. Abbiamo sentito parlare di profitti, poltrone e rapporti di potere. A22 è una gallina dalle uova d’oro, soprattutto per i partiti cui (casualmente) sono riferibili tutte le figure di vertice che si spartiscono circa 700mila euro l’anno.

Realizzata con i soldi degli italiani è ampiamente ammortizzata, ha ricavi per 450 milioni l’anno e oltre 100 milioni di euro di utile garantiti da pedaggi ormai trasformati in una sorta di imposizione indiretta sul modello dei dazi medievali. Meno di 18 milioni gli euro investiti nel 2017, oltre a 50 milioni di manutenzioni.

Dopo aver sentito parlare di soldi e poltrone, sarebbe interessante conoscere le intenzioni nei confronti dei cittadini, imprese e dipendenti. Una gara porterebbe nelle casse dello Stato qualcosa come 4-5 miliardi di euro. Il rinnovo della concessione ad A22 invece, oltre al solito banchetto per i partiti, non è dato sapere, né con il Centrosinistra né con la Lega.


Seduta consiliare del 27 dicembre 2018


DETTAGLI DELL’INIZIATIVA

Leggi la notizia sul sito ufficiale del Movimento 5 Stelle >>> cliccando qui <<<